Aiuto sociale alle famiglie

 
 
 

Il sostegno alle famiglie non si limita all’aiuto finanziario.

Negli anni è sempre stato in aumento il lavoro di consulenza da parte della nostra operatrice sociale: il disbrigo di problemi quotidiani, per l’evasione di pratiche amministrative, per l’organizzazione di mezzi ausiliari, etc.

Altrettanto importante è il lavoro di rete per coordinare gli interventi con altre istituzioni pubbliche e private per uno sfruttamento razionale delle risorse a disposizione.

Da non dimenticare è anche la presa a carico dei fratelli dei bambini malati che subiscono anch’essi i disagi dovuti alla malattia e che spesso necessitano di un sostegno mirato.

È pure fondamentale l’ascolto e l’accompagnamento empatico del bambino e dei familiari.

Tutti questi interventi per sostenere le famiglie  contribuiscono ad evitare il deterioramento di situazioni critiche che potrebbero sfociare in trascuratezze o maltrattamenti dei bambini.

La Fondazione può contare su diverse persone che si mettono a disposizione volontariamente per svolgere svariati compiti:

  • Aiuto nei lavori domestici

  • Trasporti dei bambini per terapie

  • Baby-sitting

  • Aiuto nell’organizzazione di manifestazioni

  • E molto altro

Altre volontarie contribuiscono al funzionamento di alcuni progetti specifici come quello del sostegno scolastico e dell’attività a favore di bambini di famiglie di rifugiati e richiedenti l’asilo (progetto Mappamondo).

Chi volesse mettersi a disposizione è sempre benvenuto.

 
iStock-120901347.jpg